ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER per ricevere il tuo buono sconto. Clicca qui

Wineexpert Vendita vini online

Extra Dry, Brut, Nature: conosci le differenze e il giusto abbinamento?

Extra Dry, Brut, Nature: conosci le differenze e il giusto abbinamento?

Impara a scegliere la bollicina per ogni occasione

Quando ci troviamo di fronte a uno spumante, sia esso un Metodo Classico, un Metodo Charmat un Prosecco o uno Champagne è importante scegliere la bollicina che più si adatta al nostro gusto e all’occasione. Per questo bisogna saper distinguere tra Brut, Extra Dry, Dry, Nature. Qual è la differenza tra un Brut e un Extra Dry ad esempio e quali sono gli abbinamenti consigliati? La differenza sta nel residuo zuccherino, cioè la concentrazione di zucchero per litro, presente nello spumante.

Ecco una semplice classificazione che consente di differenziare le bollicine in base alla loro “dolcezza”:

  • dolce più di 50 grammi di zucchero per litro

  • demi-sec tra 32 e 50 grammi di zucchero per litro

  • sec tra 17 e 32 grammi di zucchero per litro

  • extra dry tra 12 e 17 grammi di zucchero per litro

  • brut meno di 12 grammi di zucchero per litro

  • extra brut meno di 6 grammi di zucchero per litro

  • nature/pas dosé/dosaggio zero meno di 3 grammi per litro inteso come residuo zuccherino naturale e non aggiunto

Gli spumanti dolci o demi-sec sono consigliati in abbinamento a dessert, pasticceria secca, dolci a base di frutta fresca e secca, macedonie. Possono anche costituire un originale aperitivo o essere serviti con formaggi piccanti.

Lo spumante Sec si sposa perfettamente, oltre che a pasticceria secca non troppo dolce, anche con fois gras e formaggi erborinati.

L’Extra Dry è tra le bollicine più apprezzate per la sua rotondità e facilità di beva. Aperitivo per eccellenza, è perfetto con piatti delicati, carni bianche, crostacei, formaggi freschi

Il Brut si caratterizza per un sorso più secco che lo rende ideale a tutto pasto, dai primi di pasta ai risotti, dalle preparazioni a base di pesce alle carni bianche, dai formaggi freschi a quelli di media stagionatura.

Gli Extra Brut e i Nature sono gli spumanti con residuo zuccherino più basso, quindi più secchi e generalmente meno fruttati. Abbinateli a sushi, ostriche, molluschi e crudité di pesce, fritture leggere, pesci grassi, formaggi freschi e lattosi come la mozzarella, prosciutto crudo.

Ora che sapete le differenze tra un Brut e un Extra Dry, potete scegliere la bollicina da abbinare al vostro prossimo pasto!

Approfittando naturalmente degli sconti di WineExpert.it la tua enoteca online! Vai!